Slide background

CONSULTA

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Senti il richiamo della cucina?
sono online le nuove
cookin'experience!
VISITA LO STORE

Tutti matti per la Fassona

TUTTI MATTI PER LA FASSONA
La carne di Fassona è una vera e propria eccellenza nel panorama gastronomico piemontese, ma da cosa deriva questo pregio?
Ci sono diversi motivi per cui questa razza è una tra le più allevate in Italia tra i bovini da carne, primo fra tanti la sua tipica muscolatura ipertrofica che la rende al tempo stesso una carne magra ma sorprendentemente tenera e gustosa.
In secondo luogo, le caratteristiche genetiche hanno portato questa specie ad adattarsi molto bene al clima e al territorio italiano, nonostante le sue origini orientali e medio orientali. È così che nascono verso fine Ottocento i primi allevamenti nelle Langhe, in particolare nella frazione di Guarene d’Alba, dove inizialmente questi animali avevano triplice funzione: lavoro nei campi, produzione del latte e produzione di carne. Gli allevatori però, dopo una prima diffidenza iniziale, si resero conto del grande potenziale organolettico che si poteva ottenere da questi animali e decisero così di dedicarsi esclusivamente al loro allevamento per produrre carne.
LA FASSONA IN CUCINA
La carne di Fassona può avere svariate declinazioni e modi di prepararla, tutti con l’obiettivo di esaltarne sapore e caratteristiche organolettiche.
I modi più diffusi ed apprezzati soprattutto in Piemonte sono le ricette di crudo, come battuta, tartare e carpaccio, che derivano soprattutto da fesa, noce e coscia e in cui è possibile assaporare la carne in tutta la sua essenza. Tuttavia la carne di Fassona si presta bene anche a diversi tipi di cotture prediligendo tagli quali costata, filetto, controfiletto, entrecote e scamone. Le cotture possono essere veloci come una griglia, ma anche più lunghe e complesse come quella di un arrosto, un brasato o un bollito pur lasciando la carne sempre tenera e succosa.